Il progetto

Il Progetto

L'intervento edilizio denominato "Complesso Antares" deve il suo nome alla stella più luminosa della costellazione dello Scorpione. Sorge lungo Via Possidonea in un contesto urbano che coniuga i servizi di un quartiere in costante via di sviluppo con un assetto paesaggistico e storico di indubbia importanza.

La scelta progettuale prevede la contrazione degli spazi a terra per l'elevazione di una torre di 7 piani oltre i 2 seminterrati. Percepiamo l'alleggerirsi della struttura man mano che si erge verso il cielo grazie alla presenza di ampie e confortevoli terrazze che, oltre a slanciare l'intero edificio, offrono una piacevole panoramica sullo stretto di Messina.

Una diversa urbanizzazione dell'intero quartiere è prevista grazie alle numerose scelte progettuali tra le quali: la realizzazione di percorsi pedonali, lo sviluppo di parcheggi interrati e la progettazione di vivibili aree verdi.

Collocato nel cuore della città di Reggio Calabria lungo il suo percorso potremo incontrare elementi architettonici di notevole rilievo quali il Castello Aragonese, risalente al 536 d.C., considerato uno dei simboli della città ed il Liceo Scientifico Da Vinci rappresentante un degno esemplare di architettura fascista di stile Terragni-Piacentini.

Il Museo della Magna Grecia situato nella vicina Piazza De Nava ospitante i famosi Bronzi di Riace risulta raggiungibile in pochi minuti e nel contempo il più recente Tapis Roulant permette di collegare la città alta col Corso Garibaldi, sede di importanti monumenti, chiese, negozi ed uffici.

Ed è proprio in prossimità di questi elementi che nasce il "Complesso Antares" proponendosi, nel rispetto della normativa edilizia regionale, come prototipo del Piano Casa.

Esso riqualifica un'angolo urbano ricco di storia.

Attraverso opere di demolizione e ricostruzione attua un intervento finalizzato a migliorare qualità architettonica e strutturale ponendo la meritata attenzione alla compatibilità geologico-ambientale.